Menu

IL CICLO DELLA MALARIA

Il ciclo vitale del parassita della malaria coinvolge due ospiti. Durante un pasto ematico, una zanzara femmina Anopheles inocula l’ospite umano.

Gli sporozoiti infettano le cellule epatiche  2  e maturano in schizonti  3 , che si rompono e rilasciano merozoiti  (il P. vivax e il P. ovale sono caratterizzati da uno stadio dormiente – ipnozoiti – che possono rimanere silenti nel fegato e causare ricadute invadendo il flusso sanguigno settimane o addirittura anni in seguito al contagio).

In seguito a questa fase iniziale di replicazione epatica (schizogonia eso-eritrocitica  A ), i parassiti vanno incontro ad una moltiplicazione asessuata negli eritrociti (schizogonia eritrocitica ). Le merozoiti infettano i globuli rossi  5 .

Nello stadio circolare, i trofozoiti maturano in schizonti, che si rompono e rilasciano merozoiti  6 . Alcuni parassiti si differenziano nelle fasi eritrocitiche sessuate (gametociti)  7 . I parassiti dello stadio ematico sono responsabili delle manifestazioni cliniche della malattia.

I gametociti, maschili (microgametociti) e femminili (macrogametociti), vengono ingeriti da una zanzara Anopheles durante un pasto ematico  8 .

La moltiplicazione dei parassiti nella zanzara viene definita ciclo sporogonico  C  all’interno dello stomaco della zanzara, i microgameti penetrano i macrogameti e generano gli zigoti  9 . Gli zigoti divengono quindi mobili ed allungati (oocineti)  10  dove invadono la parete intestinale e generano oocisti  11 .

Le oocisti crescono, si rompono e rilasciano sporozoiti  12 , che arrivano alle ghiandole salivari della zanzara. L’inoculazione degli sporozoiti in un nuovo ospite umano perpetua il ciclo vitale della malaria  1 .



® 2018 | https://www.stopmalaria.it/
e-mail:

+39 06 89479213
+39 328 1757410

Ultimo aggiornamento: 10:50 - 15/09/2018
Privacy - Condizioni d'uso | Cookie Policy
Torna su...